Tutto si oscura

oscura

Quando qualcuno ci lascia, siamo sempre impreparati e sgomenti. E’ impossibile abituarsi alla morte.

E’ impossibile abituarsi a questo passaggio che sentiamo estremo e senza appello.

Se n’è andato mio cognato Nino e se n’è andata Giovanna.
Legami diversi mi hanno portato ad incontrarmi con loro.
In questo percorso che chiamiamo vita, è lacerante ogni distacco. Rimaniamo senza parole.
Rimaniamo con questo vuoto incolmabile.
Rimaniamo con il terrore che questo accada ancora, ancora ed ancora.

Abbiamo solo una strada per affrontare questo cuore lacerato: essere certi che al di là di questo buio c’è la Luce.

E’ una Luce che ci sostiene ogni momento.
E’ in quella Luce che dobbiamo credere.
Solo così possiamo esser certi che tutti i tesori che abbiamo raccolto non vadano perduti.
Solo in questo modo si va oltre la disperazione, si entra dentro il dolore e là incontriamo il messaggio di chi non ci è più accanto.
La nostra vita può essere guardata, può diventare seme fecondo.

Se questo fosse il mio ultimo momento cosa lascio?
Lascio le mie mani aperte e accoglienti?
Lascio i miei sorrisi?
Lascio le mie parole che guariscono?
Se lascio il meglio di me, se lascio il mio cuore aperto, può essere anche questo l’ultimo istante del mio passaggio qui, perché ho dato quello che avevo di più prezioso.

Un forte abbraccio a tutti

Questa voce è stata pubblicata in blog. Contrassegna il permalink.